Conference: The Collections of Queen Christina of Sweden: The State of Research

25-26 May 2015

Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Corsini, Via della Lungara, 10, Rome, Italy

For more than a century, scholars from various disciplines have studied Queen Christina’s activities as patron and collector, in Rome as well as in Stockholm. The results have been published in a range of languages in diverse formats. What is lacking is a comprehensive overview of her collections and patronage in one publication and this conference aims to bring together some of the leading scholars in the field who are invited to assess the “state of research” in their particular field. How much more do we know today about her activities as a patron than we did before? What areas remain to be investigated?

Organized by
Martin Olin, Istituto Svedese di Studi Classici a Roma
Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, Università di Roma Tor Vergata
Giorgio Leone, Galleria Nazionale d’Arte Antica in Palazzo Corsini

PROGRAMMA

Lunedì 25 maggio

16.30 – Saluti
Daniela Porro, Segretario regionale del Mibact per il Lazio
Giorgio Leone, Direttore, Galleria Nazionale d’Arte Antica a Palazzo Corsini
Greta Burman, Ambasciata di Svezia a Roma
Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, Università di Roma Tor Vergata
Martin Olin, Istitituo Svedese di Studi Classici a Roma

Carel van Tuyll van Serooskerken, Teyler’s Museum, Haarlem
‘Nel qual tempo che la Regina faceva libri di disegni’: la raccolta di disegni di Cristina di Svezia

Giulia Fusconi, Istituto Centrale per la Grafica e
Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, Università di Roma Tor Vergata
La dispersione della collezione di disegni: traccia per una ricostruzione

Martedì 26 maggio
Presiede Claudia Montuschi, Biblioteca Apostolica Vaticana

9.30
Martin Olin, Istituto Svedese
Introduzione – ragioni per un convegno

10.00
Görel Cavalli-Björkman, The Royal Swedish Academy of Sciences
Queen Christina as an art collector: the Prague booty and later acquisitions

10.30
Maria Cristina Molinari, Musei Capitolini, Roma
Annotazioni sulla storia collezionistica del famoso ‘Numophylacium Christinae Reginae Sueciae’

11.00
Eva Nilsson Nylander, Lund University Library
Books on the move – Queen Christina as a manuscript collector

11.30
Maria Elisa Micheli, Università degli studi di Urbino Carlo Bo
‘Nel palazzo regio alla Longara…risplende l’altro tesoro delle gemme antiche’

12.00
Sofia Ekman, Istituto Svedese, Roma
La collezione di antichità di Cristina a Stoccolma

Pausa pranzo

Presiede Martin Olin

14.00
Hans Henrik Brummer, The Royal Swedish Academy of Letters, History and Antiquities
The Queen and the Sun

14.30
Ingo Herklotz, Philipps-Universität Marburg
Cristina e gli eruditi romani

15.00
Delfín Rodríguez Ruiz, Universidad Complutense di Madrid
L’arrivo in Spagna delle sculture antiche di Cristina di Svezia e la sua ubicazione nel palazzo di La Granja di San Ildefonso: da Procaccini a Juvarra.

Pausa caffè

15.45
Therese Sjøvoll, Columbia University / University of Oslo
Queen Christina’s Musaeum: Collecting and Display in the Palazzo Riario

16.15
Manola Ida Venzo, Archivio di Stato di Roma e Orietta Verdi, Archivio di Stato di Roma
Il Testamento e l’Inventario di Cristina: progetto di pubblicazione
Stato di conservazione del Testamento

16.45
Enzo Borsellino, Università degli studi Roma 3
Il palazzo romano di Cristina di Svezia e le sue collezioni nei documenti ed inventari inediti

Conclusioni – Tavola rotonda

Source:  http://arthist.net/archive/10319